-->

martedì 12 febbraio 2013

Un incontro speciale



È ormai più di una settimana che ci penso, mi dico scrivi!, ma il tempo non gioca ad armi pari, lui che viaggia sulle ali del vento, io a piedi che arranco sotto il peso della mia quotidianità.
Poi, tra l'altro, lui sembra sempre sapere dove andare, mentre io spesso mi perdo per la via. Ed eccomi qui, a cercare di fermare degli attimi che sono di oggi, ma sono già passato prossimo, e diventano presto remoti, tornano a guardarci dal fondo di occhiali spessi e dai contorni indefiniti, come quei calzini in fondo alla cesta dei panni da piegare, che un attimo prima erano qui e quello dopo non si ricorda nemmeno di averli mai avuti. Poi a volte riemergono quei calzini, ma non sono più gli stessi!
Perciò oggi mi fermo, che se ne vada dove vuole il tempo, ho le mani sul pc e la mente che corre a quell'incontro. Uno di quegli incontri che cambiano il passo al tuo andare, che ti incoraggiano, anche se hai inciampato, una voce e due mani semplici che ti scaldano il cuore anche se piove e fuori fa freddo.
La persona speciale è Elena Balsamo, cui sono ricorsa come si corre verso un fiore nel deserto, attirati dallo stupore e dalla sua bellezza, certa che mi avrebbe dato la forza di trovare l'acqua da sola!
Lei ci ha accolti nel suo studio, nella sua casa, dove ho potuto respirare un po' di tutto quell'amore che deve esserci passato, che ci passerà, quello privato, quello delle mamme con i loro bambini che si rivolgono a lei come pediatra. Un sacco di storie, di vite, di fili che disegnano trame, strade e di nuovo storie...
Ha raccolto maieuticamente il mio racconto e la nostra storia e, come scrive lei stessa nel suo sito sonoquiconte, mi ha teso la mano e mi ha offerto non uno ma due bouquet! Uno, di fiori di Bach, per la mia bimba, l'altro è per me, sono fiori di campo, semplici come non se ne vedono più in giro, ricchi di forza e di bellezza, che terrò gelosamente custodito nel mio cuore, per odorarlo nei momenti di maggiore sconforto, per ricordarmi di andare avanti.
Grazie Elena.  

4 commenti:

  1. Questo incontro te lo "invidio" tantissimo.
    Io l'ho "incontrata" solo leggendola e mi piacerebbe immensamente poterla ringraziare "de visu".

    RispondiElimina
  2. Cara, forse ti piacerà sapere che una parte di te era con noi: ci siamo portati PippiOlivia, che si è meritata tanti complimenti! ;D

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia! Sorrido tantissimo pensando a pippiolivia che vi segue in questi bei momenti!

    RispondiElimina